Chi siamo

Il distretto industriale metalmeccanico lecchese, così come Individuato dalla Regione Lombardia ai sensi della legge regionale n.1 del 5 gennaio 2000 “Riordino del sistema delle Autonomie in Lombardia”, si estende su una superficie di 310 kmq e comprende 40 comuni: 28 comuni della provincia di Lecco; 7 della provincia di Como; 4 di quella di Monza Brianza, e uno di Bergamo; un territorio in parte interessato anche dall’altro distretto industriale individuato da Regione, il Tessile Lecchese.

Il distretto 02 Lecchese – produzione e lavorazione metalli

legenda

 

cartina

Negli anni, le esigenze del tessuto imprenditoriale, hanno portato Regione Lombardia a ripensare i modelli distrettuali tradizionali e a superare il concetto iniziale di “concentrazione territoriale”, puntando progressivamente su azioni trasversali di interazione e integrazione: dai distretti industriali si è passati ad aree consolidate e mature come i distretti di specializzazione produttiva, fino ad arrivare a network di filiera, i meta-distretti slegati da modelli territoriali di sviluppo, e quindi agli ultimi cluster tecnoclogici.

All’ interno del distretto rientrano oltre 1500 imprese che si caratterizzano per la loro attitudine all’internazionalizzazione; il valore delle esportazioni realizzato ammonta infatti a circa il 40% del fatturato complessivo. Il valore aggiunto annuo si attesta vicino ai 500 milioni di Euro.

La vocazione meccanica del tessuto manifatturiero locale è testimoniata, oltre che dalla presenza del Distretto, anche dall’ elevato numero di imprese metalmeccaniche presenti nell’intero territorio provinciale dove forte e consolidata è la vocazione manifatturiera del territorio provinciale.

Nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Lecco, al 30.6.2016, risultano iscritte 26.484 posizioni, di cui 23.718 imprese attive. leccoDal punto di vista dell’analisi dei dati, il “metalmeccanico” si suddivide in due categorie:
–   “metallurgia” (codice Ateco 2007: 24);
– “fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari e attrezzature)” (codice Ateco 2007: 25).

Complessivaplans and laptopmente, a fine giugno 2016, le aziende attive, con sede legale in provincia di Lecco che operano nel “metalmeccanico” sono 1.492, pari al 6,3% del totale (percentuale superiore sia a quella lombarda che a quella nazionale, che si attestano rispettivamente al 3,1% e al 2) e, a fine giugno 2016, occupano quasi 19.000 addetti (18,7% del totale).

Snelle e dinamiche, flessibili e vitali, le aziende del distretto lecchese hanno dimostrato nei decenni una elevata capacità di reazione e risposta ai mutamenti del mercato, facendo del servizio al cliente e della qualità dei prodotti i loro principali fattori di competitività. Insieme formano una rete complessa di rapporti di interdipendenza che vanno dalla semplice fornitura a interazioni strategiche, con uno scambio continuo di informazioni e innovazioni, realizzando nel territorio lecchese un modello di organizzazione produttiva e di sviluppo economico di successo.

A supportare le attività del distretto, iI Comitato di Distretto Metalmeccanico Lecchese, istituito presso la Camera di Commercio, composto da rappresentanti degli Enti locali, Associazioni imprenditoriali e sindacali locali, che con l’Ente camerale e l’Azienda Speciale Lariodesk Informazioni, promuove attività di supporto e di sviluppo alle imprese distrettuali, facilitando le giuste sinergie con i diversi soggetti del territorio.


Guarda il video sul distretto lecchese girato per la trasmissione “Il posto giusto“di RAI 3, in viaggio tra le eccellenze italiane:

Lecco, Distretto di ferro – Il posto giusto del 24/01/2016

Distretto Metalmeccanico_tr